Preghiere per Vivere nel Divin Volere

Preghiere di Consacrazione di inizio e fine di giornata nel Divin Volere

Entro nel mare immenso della Tua Volontà

Mio dolce Gesù, entro nel mare immenso della tua Volontà, fisso la mia volontà nella Tua e Ti chiedo la tua Volontà come Vita mia, come Vita di ogni mio atto, interno, esterno, volontario, involontario.

Signore, che tutto sia nella tua Divina Volontà, per darti il ricambio di amore, adorazione, gloria, come se tutte le creature Ti dessero questo contraccambio completo. (fare atto di abbandonare la propria volontà sperdendola nella Divina Volontà)

Prega in me, Gesù!

O Gesù, Ti voglio pregare con la tua voce e, come la tua voce penetrava i Cieli e si ripercuoteva nelle voci di tutti, così la mia, facendo onore alla tua stessa voce, penetri fin nei Cieli, per darti la gloria e l’amore della tua stessa parola.
Gesù, prega in me! Preghiamo insieme, nella tua Volontà, con le stesse preghiere della tua SS. Umanità, che faccio mie, per soddisfare alle preghiere di tutti e per dare al Padre la gloria che dovrebbero dargli tutte le creature.

Nel vestirsi e nel lavarsi

Mio Gesù, mi vesto nella tua Volontà e con questa tua Volontà intendo di adombrare tutte le creature in modo da vestirle tutte con la tua Grazia; e poi prendo il tuo Volere e tutte le bellezze che contiene il tuo Volere e facendole mie intendo con esse vestire la tua SS. Umanità per difenderti da tutte le freddezze ed offese che le creature Ti fanno.

Mio Gesù, il tuo Amore unito al mio vuol darti l’amore di tutti e la soddisfazione di tutti.

Vesti, o Gesù, tutte le anime con le conoscenze e la Vita della tua Volontà.

Gesù, Ti amo con la tua Volontà!

Vieni Divina Volontà nel mio lavarmi e lava l’anima mia e tutte le anime da ogni macchia di volontà umana perché risplenda in tutte l’immagine e la somiglianza divina.

Vieni, Divina Volontà, nel mio vestirmi.

Gesù vesti l’anima mia e tutte le anime con la Luce fulgidissima della tua Volontà Divina.

Vieni, Divina Volontà, nel mio riordinarmi.

Gesù, unendomi alla tua SS. Umanità ed alle tue intenzioni, voglio ridonare la somiglianza Trinitaria a tutte le anime, alle tue care immagini. Insieme a Te, voglio ridonare la somiglianza della Potenza della Volontà del Padre ad ogni volontà di creatura, la somiglianza della Sapienza della Volontà del Figlio ad ogni intelletto di creatura e la somiglianza dell’Amore della Volontà dello Spirito Santo ad ogni memoria di creatura.

Nel camminare

Gesù metto i miei passi nei tuoi per camminare insieme a Te con le tue stesse intenzioni. Intendo abbracciare insieme a Te tutti i passi delle creature e riparare, con le tue riparazioni, tutti i passi sbagliati e rifarli nella Volontà del Padre, per la sua gloria.
Gesù, Ti amo con la tua Volontà!
Vieni, Divina Volontà, a camminare nei miei passi.
Vieni, Divina Volontà, a muoverti nel mio moto.
Dolcissimo Amor mio, Ti offro questi movimenti del mio corpo che Tu stesso mi hai fatto e tutti gli altri che posso fare io per il solo fine di piacerti e glorificarti.
Ah, sì, voglio che anche i movimenti delle palpebre, dei miei occhi, delle mie labbra e di tutto me stesso, siano fatti col solo fine di piacere solo a Te.
Fa’, o mio amato Gesù, che tutte le mie ossa, i miei nervi, risuonino fra loro ed a chiare voci Ti attestino il mio amore. (Cfr. Vol. 3 – 6.11.1899)

Nel lavoro

Lavoro nella tua Volontà e Tu, o Gesù, fa’ scorrere le tue dita nelle mie, affinché lavorando Tu in me, Ti ripari per quelli che non divinizzano le opere materiali con la tua unione; ed ogni mio movimento sia dolce catena che formi il nodo per legare tutte le anime a Te.
O mio Gesù, unisco le mie azioni alle tue per divinizzarle, e le offro unite a tutte le opere che facesti con la tua SS. Umanità, per darti tutta la gloria che Ti avrebbero dato le creature se avessero operato santamente e con fini retti.

Gesù, Ti amo con la Tua Volontà!
Vieni, Divina Volontà, ad operare nelle mie mani.
Vieni, Divina Volontà, vieni nel mio scrivere e scrivi la tua Legge nell’anima mia

Nel prendere cibo e nel bere

Siamo niente; Dio è tutto! Padre, Ti amiamo! Vieni e continua Divina Volontà a vivere in noi e nutrici con il tuo cibo.

Metto la mia bocca nella tua, o Gesù, per prendere insieme a Te questo cibo nella tua Volontà, con le tue stesse intenzioni. Muovendo la mia lingua e le mie guance insieme con le tue intendo attirare in me la tua Vita ed unirmi con Te per dare al Padre la gloria, la lode, l’amore, il ringraziamento, la riparazione completa dovuta dalle creature e che Tu facevi in quest’atto di prendere il cibo; e, con Te, chiedo al Celeste Padre di donare a tutte le sue creature il cibo delle conoscenze e della Vita della sua Volontà Divina.

Bevo, o mio Gesù, nella tua Volontà, e bevi Tu pure, o mio Sommo Bene, in me, per estinguere la gran sete che Tu hai di tutte le anime; possa Tu trovare in me così abbondante bevanda, da riversare poi su tutti l’acqua cristallina della tua Volontà Divina.
Gesù, Ti amo con la Tua Volontà! Vieni Divina Volontà nel mio mangiare e nutrimi con il tuo cibo.

(Dopo il pasto) Ti ringraziamo, o Padre, nella tua Volontà, per noi e per tutti, per questo cibo che abbiamo ricevuto nel tuo Divin Volere, per la tua Gloria, in Cristo nostro Signore.

Nei patimenti

Gesù mio, tutto per amore tuo! Questi dolori siano tanti atti di lode, di onore, di omaggio che Ti offro; questi dolori siano tante voci che Ti glorifichino e tanti attestati che dicano che Ti amo
Soffro nella tua Volontà, mio Gesù, perché ogni mia pena sia una vita che do a Te per impetrare anime. Il mio patire baci il tuo, e così intendo, o mio Gesù, darti la soddisfazione delle stesse tue pene. (Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. – 15a Ora)

Gesù, Ti offro la mia sofferenza unita a quella tua sofferenza che avesti nell’Orto quando sudasti Sangue per i miei peccati. La mia umanità sia la croce e la mia anima unita con la tua Volontà sia il Crocifisso vivente che stia continuamente innanzi a Te per darti la soddisfazione che Tu stesso desti all’Eterno Padre. O Gesù, dolce mia Vita, le mie preghiere e le mie pene s’innalzino sempre verso il Cielo per far piovere su tutti la luce della Grazia e assorbire in me la tua stessa Vita.

(Cfr. Le Ore della Passione di N.S.G.C. – 6a Ora)

Per qualcuno che soffre

Gesù, stando nel tuo Volere imprimo il mio Ti amo nel tuo ti amo ed unisco il tuo patire al patire di (N. N.) perché Tu trovi in lui il tuo stesso patire.
Gesù, Ti amo con la Tua Volontà!
Vieni Divina Volontà a soffrire nel mio soffrire, e la mia anima unita con la Tua Volontà, sia il Crocifisso vivente immolato per la gloria del Padre.
Ed a Te mi rivolgo, Madre mia Addolorata. Metto nel tuo Cuore trafitto tutte le mie pene – e Tu sai come mi trafiggono il cuore! – Fammi da mamma e versa nel mio cuore il balsamo dei tuoi dolori, affinché abbia la tua stessa sorte di servirmi delle mie pene come monetine per conquistare il Regno della Divina Volontà.

Comunione Spirituale

O Gesù, vieni in me; io mi getto nelle tue braccia, chiudimi nel tuo Cuore; i miei pensieri, i miei affetti, i miei palpiti, i miei desideri, la mia volontà, legali in modo da star sempre unito con Te ed in continua adorazione in Te e per Te.
Grazie, Gesù, per me e per tutti.

Depongo ai tuoi piedi l’adorazione di tutti

Gesù, depongo ai tuoi piedi l’adorazione, la sudditanza di tutta l’umana famiglia, depongo sul tuo Cuore il bacio di tutti, nelle tue labbra imprimo il mio bacio per suggellare il bacio di tutte le generazioni, con le mie braccia Ti stringo per stringerti con le braccia di tutti, per portarti la gloria di tutti, le opere di tutte le creature. (preghiera dettata da Gesù a Luisa Piccarreta = Cfr. Vol. 12 – 22.5.1919)

Rassegna delle proprie miserie spirituali nella Volonta’ di Dio

Mio Gesù, questa povera creatura non può stare senza venire continuamente a Te, e mentre vengo, par che io senta in me miserie, freddezze, tenebre e debolezze, ma le porto a Te per fartene rassegna; e Tu, o mio Gesù, guarda nelle pene che queste miserie mi apportano ciò che io posso darti; io Ti presenterò le tenebre dell’anima, affinché mi dia in cambio la luce; le freddezze, affinché le scambi in amore; le debolezze, affinché mi metta lo scambio della forza. Non sei Tu forse geloso perché vuoi tutto per Te? Ma sai, o Gesù, non mi basta far lo scambio, ma voglio riversare tutte le mie pene nella tua SS. Volontà, affinché si innalzino verso il Cielo e glorifichino Te divinamente, e poi si riversino su tutte le creature affinché tutte le mie piccole pene portino luce, fortezza ed amore, e queste, o Gesù, formando dolce catena di amore tra il tuo Cuore e il mio e tra tutte le creature, possano restar legate ed avvinte nella dolce catena dell’Amore. Mio Gesù, aprimi il cuore e chiuditi in esso in modo da sentire più la tua Vita che la mia. A Te il mio palpito fuso nel Tuo che sempre dice: “Ti amo, Ti amo!” Mio Gesù, a Te il mio cuore, vieni, aprilo ed in esso chiudi il tuo Cuore, affinché Esso regni, domini, comandi.

Nello svestirsi

Mi spoglio nella tua Volontà, e Tu, o mio Signore, deponi in me tutte le amarezze e tutte le offese che Ti vengono dalle creature, per svestirle della veste della colpa.
O Gesù, dà a tutti la veste della Grazia, affinché Ti innalzino un continuo cantico d’amore.

Alla sera e nel coricarsi

Prega in me, o Gesù, e poi offri a Te questa mia preghiera fatta nella tua Volontà, per soddisfare alle preghiere di tutti e per dare al Padre la gloria che dovrebbero dargli tutte le creature.
O Gesù, vieni in me: io mi getto nelle tue braccia, chiudimi nel tuo Cuore, lega i miei pensieri, i miei affetti, i miei palpiti, i miei desideri, la mia volontà, in modo da star sempre unito con Te ed in continua adorazione in Te e per Te.
Vieni, Divina Volontà, a riposarti nel mio riposo.

“E’ mio solito, dopo di aver parlato, di fare silenzio; voglio riposarmi nella mia stessa opera uscita da Me, e questo lo feci nella mia Creazione… Così faccio per le anime: dopo aver parlato, voglio riposarmi e godere gli effetti della Mia Parola”. (Gesù a Luisa)

Fonte: PREGHIERE5 VIVERE LA SANTA MESSA NEL DIVIN VOLERE e LA DIVINA VOLONTA’